•  
« Torna indietro download

Il programma per la prevenzione delle cadute

VALUTAZIONE
Una serie di test identifica e valuta gli effettivi rischi di caduta; le ragioni possono derivare da patologie ortopediche, neurologiche o cardiovascolari o da pericoli presenti nell’ambiente di vita quotidiana, quello domestico in particolare.

FORZA
La forza è un fattore critico per una risposta rapida ad una perdita d’equilibrio.
I test individuano eventuali debolezze e l’esercizio migliora in maniera significativa la forza delle gambe e delle caviglie.

EQUILIBRIO
L’equilibrio è controllato da interazioni tra il sistema nervoso e quello muscolare.
Il test e l’esercizio migliorano la capacità di conservare la stazione eretta di fronte ad uno stress imprevisto.

VELOCITA’ E LUNGHEZZA DEL PASSO
Gli anziani camminano più lentamente e i passi sono più corti e diversi tra loro: tutti fattori corresponsabili delle cadute.
Il test e l’esercizio aiuteranno a camminare con sicurezza.

INTERVENTO
Il piano di intervento modifica, con specifiche visite ed esercizi mirati, i fattori di rischio individuati.
L’attenzione all’ambiente di vita aiuterà ad eliminare i “trabocchetti” domestici. Intervenire sui fattori di rischio aumenterà la sicurezza e la mobilità, elementi critici per mantenere un soddisfacente livello di autonomia.

Bibliografia

Autovalutazione
Ware JE, Shelbourne CD. The MOS 36 item Short Form Health Survey (SF-36) Med Care 1992; 30:473-83

Cress ME, Buchner DM, Questad KA, Essel PC, daLateur BJ, Schwartz RS.
Continuous-scale physical functional performance in healthy older adults: a validation study. Arch Phys Med Rehabil 1996; 77:1234-50

Valutazione obiettiva
Ipotensione posturale (ortostatica)
Engstrom J, Martin JB. in Harrison’s
Principles of Internal Medicine. 14th
ed. McGraw-Hill. New York, 1998 - pg2372

Sviluppo della resistenza e della potenza degli arti inferiori
Whipple RH, Wolfson LI, Amerman PM. The relationship of Knee and
Ankle Weakness to Falls in Nursing Home Residents: An isokinetic study.
J Am Geriatric Society 35: 13-20, 1987

Normali gamme di equilibrio
Finn JA, Alvarez M, Jett RE, Axtell RS, Kemler DS. Biodex Balance System
assessment among subjects of dis-parate balancing abilities. Presentato all’incontro annuale del 1999 dell’American College of Sports Medicine

Caratteristiche del gait
Harada ND, Chiu V, Stewart AL. Mobility-related function in older adults: assessment with a 6-minute walk test. Arch Phys Med. Rehabil.
1999;80:837-41

Wolfson L. Whipple R, Amerman P, Tobin JN. Gait Assessment in the Elderly: A Gait Abnormality Rating Scale and its Relation to Falls. J of Gerontology
1990; 45:M12-19

Sekiya N, Hiroshi N, Ito H, Furuna T. Optimal Walking in Terms of Variability in Step Length. JOSPT;
26:5; 266-272, Nov 1997.

Programma
Simpson JM, Harrington R, Marsh N.,Guidelines for Managing Falls Among Elderly People.
Physiotherapy, 84:4;173-177 Aprile1998.

Tinetti M. Speechley M, Ginter SF. Risk Factors for Falls Among Elderly Persons Living in the Community. N
Engl Med 1988; 319:1701-7.

Perkins-Carpenter, Betty. How to Prevent Falls. Senior Fitness Production Rochester NY 1993.

North Shore University Hospital a Glen Cove. Dipartimento di medicina fisica e riabilitazione, Dipartimento di terapia occupazionale